SONO INIZIATI I SALDI, fino al -50% sui cosmetici dei migliori marchi

-50% SU TUTTI I SOLARI

Cerca
Filters
Close

Verruche

lunedì 1 agosto 2011

Verruche, cosa sono e come si combattono

 
 

Le verruche sono una malattia della pelle causata da un virus chiamato Virus del Papilloma Umano (HPV).     

Di questo virus esistono diverse tipologie: alcune provocano verruche a mani e piedi, altre sulla pianta del piede (verruche plantari); altre ancora in sede genitale o perigenitale.

Le verruche più comuni si manifestano come rigonfiamenti della pelle con una superficie rugosa e irregolare, simili a piccoli calli.

La trasmissione del virus avviene per contatto con le proprie verruche (autoinoculazione) o con quelle degli altri. Affinché si verifichi il contagio la pelle deve essere abrasa; si può verificare anche attraverso le squame della verruca che cadono in zone umide, ad esempio piscine, saune o su un asciugamano appena utilizzato da un soggetto che ha le verruche. L'altra possibilità di contagio, riguarda le verruche genitali ed avviene per contatto venereo generando i cosiddetti condilomi o creste di gallo. Il periodo di incubazione del virus va da 1 a 6-8 mesi.

 
Rimedi per le verruche
Non esite un vaccino o una cura per questo virus e la sua insorgenza dipende dallo stato del sistema immunitario del soggetto colpito. Ci sono persone che sono protette dal virus delle verruche e altre no. I metodi per eliminare le verruche sono diversi e variano da persona a persona: molti immunizzano il virus e le verruche vanno via da sole, mentre per altre persone bisogna adottare una terapia.
Solo per le verruche genitali non esiste autoimmunizzazione e possono sempre ripresentarsi.
 
Alcuni metodi per eliminare le verruche:
 
- Asportazione chirurgica della zona cutanea affetta da verruca. La ferita causata dal bisturi si risana ma resta più o meno evidente una cicatrice. E' il metodo meno usato.
 
Crioterapia, congelamento della verruca tramite azoto liquido, in questo modo le cellule ustionate del derma formano una bolla e si staccano dal tessuto sottostante permettendo all'epidermide di rigenerarsi; la ferita va trattata come un'ustione e protetta dalle infezioni. 
 
- Uso di preparati cheratolitici, applicazione di un liquido a base di acido salicilico, acido lattico, collodio elastico o combinazione dei tre. Questo tipo di trattamento accelera il ciclo di maturazione della verruca facendola salire in superficie e permettendone il distaccamento spontaneo. 
 
- Bruciatura della verruca tramite laser.
 

 

Lascia il tuo commento