Spedizione GRATUITA a partire da 25 euro | Info WhatsApp 3809005503

Cerca
Filters
Close

Psoriasi: cos'è, sintomi e rimedi

lunedì 11 novembre 2019

Psoriasi, cos'è, le cause e i trattamenti

Psoriasi: cos'è, sintomi e rimedi

Cos'è la psoriasi

La psoriasi é una malattia infiammatoria della pelle, cronica e recidivante ma non infettiva ne contagiosa, caratterizzata da chiazze arrossate ricoperte di squame biancastre. Si distinguono dalla classica pelle secca in quanto queste chiazze sono definite eritrosquamose ( significa che sono coinvolti sia i vasi sanguigni sia gli strati più profondi dell’epidermide ).

I tipi di psoriasi

Si posso identificare vari tipi di psoriasi:

  • Psoriasi a Placche ( Psoriasi Vulgare ) é la forma che si manifesta più frequentemente conta più dell’ 80% dei casi. Si presenta con lesioni di colore rosso molto infiammate, gonfie e in rilievo. Ricoperte alcune volte da uno spesso strato di pelle desquamata bianca. Queste lesioni si trovano di solito sulle ginocchia e sui gomiti, sul cuoio capelluto e sulla schiena in particolare nella parte bassa.
  • Psoriasi Inversa dove le lesioni si trovano sotto le ascelle, dietro il ginocchio, all’inguine sotto il seno; caratterizzata da lesioni rosse ed infuocate, non sono squamose né in rilievo.
  • Psoriasi Guttata in questo caso le lesioni hanno la forma di macchie tondeggianti dalle dimensioni variabili di colore rosso, presenti spesso in tutto il corpo in particolare nella parte bassa della schiena. Dopo quella a placche è la seconda forma di psoriasi più diffusa
  • Psoriasi Pustolosa sulla pelle si formano delle vescicole circondate da arrossamenti, le pustole contengono un pus non infettivo. Spesso queste lesioni interessano le mani o i piedi.
  • Psoriasi Eritrodermica considerata come una evoluzione della psoriasi a placche in una forma più severa, si caratterizza per la presenza di eruzioni cutanee su buona parte del corpo, accompagnate da dolore e molto prurito. É una condizione piuttosto rara.

Trattamento della psoriasi

Le possibilità di cura della psoriasi sono molteplici e vanno dalla terapia per uso topico, per le forme più lievi alle terapie sistemiche per le forme più gravi. I trattamenti topici più utilizzati sono le creme e le lozioni che contengono corticosteroidi o agenti cheratolitici, questi vengono spesso utilizzati in combinazione con le creme idratanti ed emollienti (quelle maggiormente utilizzate sono a base di principi attivi in grado di creare un film occlusivo che riduce l’evaporazione di acqua ed aiuta a mantenere la superficie della pelle idratata ) La terapia topica, ha come principale inconveniente l’aderenza al trattamento, che si riduce con il tempo, rendendo la terapia inefficace. Alcuni consigli generali per applicare correttamente i prodotti specifici prescritti dal dermatologo:

- applicare la crema in piccole quantità all’interno delle placche che si vogliono trattare e massaggiarla leggermente per distribuirla in maniera uniforme

- meglio non applicare garze o cotone per non irritare la pelle ( a meno che non venga richiesto dal medico )

- evita di applicare il trattamento sulla pelle sana.

Per quanto riguarda le terapie sistemiche, troviamo i medicinali di primo livello, considerati terapie “ tradizionali ” , tra i quali riportiamo ciclosporina, methotrexate e acitretina ; i farmaci biologici, né riportiamo solo alcuni, come infliximab, adalimumab ; la fototerapia, tramite UVB a banda stretta o tramite fotochemioterapia PUVA ( psoralene associato a UVA ).

La scelta della terapia si basa su numero fattori che il medico deve valutare in maniera adeguata ed accurata in base alle esigenze del paziente da trattare. In ogni caso la psoriasi é una malattia cronica recidivante e la maggior parte dei pazienti ha bisogno di trattamenti a lungo termine che comportano purtroppo a lungo andare una scarsa tolleranza e numerosi eventi avversi.

Questa patologia ha una forte componente psicologica e negli ultimi anni si è visto come la qualità della vita del paziente possa condizionare la gravità della malattia. Così, se ad essere interessate sono le aree cosiddette “sensibili”, come volto, mani, unghie e genitali, la psoriasi si configura come grave e può richiedere un trattamento sistemico.

Terapie complementari e stile di vita

In Italia, il rimedio complementare più utilizzato è la balneoterapia termale. Negli ultimi anni é stato condotto un studio che ha confermato come la vasca di acqua termale ipertonica ricca di sodio e cloruri producano effetti positivi nel trattamento di questa patologia. In particolare, si riducono le recidive, i periodi di remissione raddoppiano, diminuiscono i medicinali da assumere. Per quanto riguarda lo stile di vita, diversi studi hanno dimostrato l’associazione tra la psoriasi e l’obesità, l’abuso di alcolici e il fumo di sigaretta. Per il fumo, ci sono dati che confermano che questa dipendenza abbia un impatto dose-dipendente su questa patologia. Mentre l’obesità è stata identificata come un fattore di rischio per la psoriasi, e la perdita di peso in eccesso nei pazienti obesi può aumentare la risposta clinica ai trattamenti sistemici.

Alcuni consigli di base per prendersi cura della pelle affetta da psoriasi :

  • segui una dieta equilibrata e abitudini sane
  • evita qualunque aggressione per la pelle come le scottature solari perché la pelle psoriasica ne soffre maggiormente - scegli abbigliamento comodo ed evita tessuti sintetici e lana
  • evita prodotti che possono irritare la pelle ad esempio che contengano alcool o profumo
  • la doccia quotidiana va fatta con acqua non molto calda perché aiuta ad eliminare le squame inoltre è bene evitare l’utilizzo di spugne, guanti di crine per non aggredire la pelle
  • utilizza shampoo e detergenti specifici senza saponi formulati con l’aggiunta di componenti idratanti
  • dopo la doccia, applicare prodotti specifici complementari al trattamento medico che idratino la pelle, la rinforzino ed evitino il prurito.

Dr.ssa Cecilia Profeta

Lascia il tuo commento