Spedizione GRATUITA a partire da 25 euro | Info WhatsApp 3809005503

Cerca
Filters
Close

Prendersi cura delle mani con semplici gesti

sabato 21 gennaio 2012

Prendersi cura delle mani è un gesto quotidiano fondamentale. Se per il viso e il corpo in generale la maggior parte delle donne utilizza cosmetici specifici e mirati, per le mani si fa ancora troppo poco. Si tende a trascurare questa regione della pelle che invece dice molto di noi: non a caso, quando ci presentiamo a qualcuno porgiamo la mano.

Le mani vengono a diretto contatto con detersivi, detergenti più o meno delicati, acqua calda e fredda. Sia d'estate che d'inverno sono costantemente esposte al sole, al vento e alle variazioni climatiche. Lo strato di pelle che riveste il dorso è molto sottile e come succede per il décolleté, anche la pelle delle mani, negli anni, tende a segnarsi e ad assottigliarsi.

I trattamenti per la cura delle mani

Oltre all'aspetto rugoso e alla secchezza, un problema molto sentito è quello delle macchie scure. Generalmente questo inestetismo è associato all'età matura, quando il cambiamento ormonale rende i tessuti più vulnerabili. Tuttavia, possono comparire anche prima ed essendo molto difficili da eliminare, consigliamo di proteggerle sempre con una crema solare. Durante l'inverno è sufficiente una crema mani con SPF 15-20 oppure la crema solare utilizzata in estate da applicare la mattina, prima di uscire di casa. In estate, quando il sole è più forte, passate alle creme solari con protezione medio-alta per tutta la giornata.

Uno scrub leggero, specifico per la pelle delle mani, fatto una volta alla settimana di sera, aiuta a ritrovare la lucentezza perduta. Dopo lo scrub non deve mancare la crema mani per nutrire gli strati nuovi di pelle. Se le macchie scure hanno già fatto la loro comparsa, preferite creme schiarenti e protettive, per ridurre il grado di pigmentazione ed evitare la formazione di nuove.

Una volta a settimana poi, si possono utilizzare delle maschere rigeneranti da applicare per 5-10 minuti sul dorso, senza risciacquare. L'impacco settimanale può essere fatto utilizzando anche la crema mani quotidiana, applicandone uno strato più abbondante.

Le creme mani non sono soltanto idratanti; esistono formulazioni protettive, antietà e nutrienti per la pelle più matura. L'azione ripetuta dell'acqua e dei detergenti sulla pelle porta ad una riduzione della barriera idro-lipidica; questo comporta una maggiore reattività e sensibilità dell'epidermide nei confronti dell'ambiente esterno. Il film protettivo viene rigenerato abbastanza velocemente ma, se lo stress a cui è sottoposto è continuo, faticherà a ricrearsi, lasciando la cute indifesa. Sarà più facile vederle arrossate e screpolate, disidratate e secche, segnate da linee sottili. L'utilizzo costante e frequente della crema mani restituisce alla pelle acqua e nutrimento, i rossori si attenuano, le rughe di disidratazione spariscono. La pelle si ridistende, tornando morbida e compatta.

L'uso di questi trattamenti si può estendere anche alla cura delle unghie e delle cuticole: anche loro risentono dell'azione aggressiva di detersivi e detergenti. Cambiare spesso smalto rende le unghie più deboli: l'uso frequente del solvente unghie, a base di acetone, riduce lo strato di cheratina, il costituente principale delle unghie. Le unghie saranno più fragili e meno resistenti alla rottura. Esistono dei prodotti per rimuovere lo smalto, a base di oli emollienti e vitamine, che rispettano la naturale composizione delle unghie senza seccarle.
Quando utilizzate la crema mani ricordatevi di massaggiarne una quantità adeguata anche sulle unghie. Per le cuticole, in particolare, esistono degli oli specifici, molto concentrati che vanno applicati direttamente sulla parte interessata e massaggiati per mantenere le cuticole nutrite e morbide.

Sara Pietrantuono

Consulente dermocosmetico Easyfarma.it


Lascia il tuo commento