SONO INIZIATI I SALDI, fino al -50% sui cosmetici dei migliori marchi

-50% SU TUTTI I SOLARI

Cerca
Filters
Close

Il benessere del piede

lunedì 29 agosto 2011

Il benessere del piede

La mancata idratazione del piede è spesso origine di disturbi che possono accentuarsi con il mancato uso delle calze. 

Alcuni di questi, come arrossamenti, vesciche e piccole ferite, oltre a danneggiare l'estetica, provocano inevitabili dolori. La sudorazione è un altro dato importante, responsabile non solo del cattivo odore ma anche dell'origine di micosi e verruche. 

Un'attenzione particolare va dedicata a chi è affetto da diabete; le alterazioni microvascolari causate dalla malattia, specie se avanzata, impongono al paziente diabetico la cura costante e minuziosa della cute del piede, oltre ad un controllo attento della glicemia. Piccole ferite o abrasioni possono infatti causare gravi piaghe di difficile cura; la pulizia quotidiana, la disinfezione e la protezione con cuscinetti o calze siliconiche, rappresentano abitudini estremamente importanti in questi particolari casi. 

Dopo uno sforzo dato da permanenza in piedi o da una camminata, lavare sempre i piedi con detergenti delicati e cambiare scarpe e calze.

In caso di micosi o piede da atleta, disinfettare anche le scarpe che, in ogni caso, sarebbe meglio sostituire. Ispezionare i piedi giornalmente individuando pelle macerata o arrossata con frammenti biancastri, calli o verruche.

Lavare i piedi con detergenti delicati, possibilmente facendo dei pediluvi brevi con sali ossigenati in acqua calda.

Subito dopo fare un lavaggio con acqua fredda; l'escursione termica, infatti, favorisce la circolazione garantendo un perfetto equilibrio circolatorio.

Asciugare con cura fra le dita specie se in presenza di micosi.

Se la cute è molto fragile utilizzare cuscinetti protettivi nei punti di attrito delle calzature, coadiuvando la pianta con comode suolette assorbenti e polveri per prevenire le micosi.


Le unghie devono essere sempre curate, facendo attenzione a non danneggiare la pelle circostante; eliminare bordi e angoli appuntiti con forbicine adeguate, limette, tronchesine o apparechiature adatte. In presenza di verruche o micosi disinfettare le superfici comuni dei bagni e sterilizzare asciugamani e calzini, lavandoli ad alte temperature; evitare di camminare a piedi nudi specie su bordo piscina e negli spazi pubblici, per evitarne il contagio.

Si consiglia comunque l'uso di calze in fibre naturali e non sintetiche, da cambiare almeno una volta al giorno. 

 

Lascia il tuo commento