SPEDIZIONE GRATUITA con soli 25euro di spesa

Cerca
Filters
Close

I pidocchi dei capelli: come riconoscerli e liberarsene

venerdì 16 settembre 2011

I pidocchi sono piccoli insetti parassiti che si riproducono nelle zone calde, come il cuoio capelluto o il pube; i più diffusi sono i pidocchi dei capelli soprattutto tra i bambini. Non hanno conseguenze gravi sulla salute ma provocano un fastidioso prurito e una sensazione di pizzicore  in testa; si diffondono molto facilmente e spesso non è facile riconoscerli.

I pidocchi sono grandi circa 3 mm. Le femmine depongono le uova (lendini) in gran parte dietro le orecchie e sulla nuca; le uova aderiscono al capello grazie ad una sostanza collosa; sono grandi circa 1mm e di colore chiaro. Un pidocchio vive circa 1 mese e fa nascere circa 10 lendini, che sbocciano dopo 7-10 giorni; possono sopravvivere 2 o 3 giorni fuori dal cuoio capelluto, ad esempio sugli abiti o i tessuti; per questo si raccomanda di lavare gli abiti e la biancheria ad alta temperatura. Le lendini, invece, lontane dal cuoio capelluto non sono vitali.

Poiché il pidocchio ha bisogno di sangue umano per sopravvivere, affonda la testa all’interno di un follicolo pilifero iniettando una sostanza anticoagulante che provoca prurito (saliva). La trasmissione dei pidocchi avviene tramite il contatto ravvicinato fra i bambini; gli asili e le scuole elementari sono i luoghi dove è più facile che si diffondano.

 

Riconoscere i pidocchi

Sul cuoio capelluto si formano delle piccole chiazze rosse di irritazione cutanea, che possono anche infettarsi. Non è facile trovare i pidocchi e le lendini con una semplice ispezione dei capelli. Per questo si utilizzano dei pettini di metallo, a denti molto fitti, in modo che gli eventuali pidocchi o le uova restino intrappolati durante il passaggio del pettine. In caso di sospetta presenza di pidocchi è opportuno ispezionare il cuoio capelluto una volta a settimana e controllare anche tutte le persone vicine alla persona infettata.

Come eliminare i pidocchi dei capelli

Il rimedio più diffuso contro i pidocchi dei capelli è l'uso di shampoo o lozioni antiparassitarie. In commercio ne esistono di vari tipi, sia farmacologici che naturali, a base di olii essenziali come l'Olio Essenziale di Lavanda, oppure shampoo contenenti Scorza di Salice. Utilizzare sempre un pettine a denti fitti per rimuovere i pidocchi e le lendini; i pettini e le spazzole vanno lavati nell'acqua calda, con del sapone, per almeno 10 minuti. Disinfettare tutti i tessuti (vestiti, lenzuola, federe e peluche) lavandoli a più di 60°. 

Evitare il più possibile il contatto con altri bambini fino a quando non si è eseguito il trattamento e avvisare la scuola dell'accaduto. Dopo 10 giorni dal trattamento contro i pidocchi va rifatto il controllo della testa per vedere se non ci sono più pidocchi o uova.

Esistono delle lozioni spray ad azione preventiva, da utilizzate nel periodo antecedente o successivo alla infestazione dei pidocchi, che creano un ambiente sfavorevole al loro insediamento. 

Sul Blog di Easyfarma trovi tanti consigli utili contro i pidocchi dei capelli.

la Redazione di Easyfarma.it

 

 

Lascia il tuo commento