SPEDIZIONE GRATUITA con soli 25euro di spesa

Cerca
Filters
Close

I consigli per il trucco di Easyfarma, I puntata: Il trucco di base

martedì 18 ottobre 2011

La base del trucco

La maggior parte delle donne, attraverso il trucco tende a valorizzare gli occhi e la bocca trascurando l'incarnato, il quale invece si può definire la base del trucco.

Prima di procedere all’applicazione del fondotinta è essenziale che la pelle sia ben pulita. Cominciamo quindi con una accurata detersione del viso.

Successivamente applichiamo la crema giorno o il prodotto scelto come base per il trucco; questo è sicuramente un gesto basilare per ottenere un buon risultato, poiché grazie alla crema, il fondotinta aderisce meglio alla pelle facendola risultare più uniforme.

Una novità come base per il trucco la propone Korff con Skin performer base levigante uniformante, da applicare dopo la crema giorno aiuta a rendere più facile e uniforme l'applicazione del fondotinta perchè attenua le microrughe della pelle.

Se abbiamo alcune imperfezioni come brufoli, zone arrossate, occhiaie o pori dilatati, è necessario utilizzare il correttore prima del fondotinta poiché è più discreto e leggero del fondotinta e và a coprire la zona interessata senza creare un antiestetico effetto “maschera”.

Adesso possiamo passare all'applicazione del fondotinta seguendo diverse modalità a seconda della sua texture.

La prima domanda da porsi è: che tipo di fondotinta devo utilizzare?

La risposta è molto semplice: DIPENDE!!!! poiché esistono 3 tipi di fondotinta.

Il fondotinta fluido (fondotinta contenente una maggior percentuale d'acqua), il fondotinta compatto (fondotinta a matrice "grassa") e fondotinta in polvere.

Questi tre tipi di fondotinta si differenziano tra loro per l'effetto che hanno sulla pelle.

Il fondotinta fluido, contenendo dell'acqua, ha una coprenza minima ed è consigliato a donne con una pelle tendenzialmente secca e disidratata.
Il fondotinta compatto invece, avendo una coprenza più consistente, è consigliato per una donna che ha la necessità di coprire le imperfezioni cutanee (come ad esempio brufoli, discromie, fragilità capillare ecc…) o che semplicemente gradisce di più un effetto coprente.
Infine il fondotinta in polvere avendo una coprenza quasi impercettibile, è consigliato per lo più a ragazze giovani.
Sia il fondotinta fluido che il fondotinta compatto possono essere applicati sul volto tramite delle spugnette in lattice, ma il consiglio è quello di applicarlo con le mani, massaggiando il prodotto sulla pelle con movimenti circolari, che vanno sempre dall’interno verso l’esterno come se fosse una crema, per avere un effetto più naturale possibile. Non dimentichiamo di applicare il fondotinta anche sul collo.

Dopo il fondotinta, va applicata la cipria, la quale non solo serve per opacizzare il tutto, eliminando così l'effetto lucido della pelle, ma anche per rendere il fondotinta più duraturo possibile. Si applica con un semplice piumino da cipria oppure "spazzolandola" delicatamente con il pennello da fard.

Successivamente alla cipria possiamo passare all’applicazione del fard o della terra: la scelta tra fard o terra dipende dalla forma del viso.

Per le donne con un viso tendenzialmente lungo consigliamo l'applicazione del fard sulle gote con dei movimenti delicati e semi-circolari. Invece per le donne con il viso tendenzialmente tondo, consigliamo creare delle ombre sotto lo zigomo con la terra con dei movimenti che vanno dall'esterno (dalla basetta) verso l'interno.

Con l'aggiunta del mascara e di un gloss abbiamo terminato ottenendo un "TRUCCO ACQUA E SAPONE".

Nella prossima puntata della rubrica trucco parleremo di: come correggere il viso con i chiaro-scuri. 

Vi aspettiamo il 28 Ottobre!

Alessandra Terricola

Make-up Artist Easyfarma.it

Lascia il tuo commento