SONO INIZIATI I SALDI, fino al -50% sui cosmetici dei migliori marchi

-50% SU TUTTI I SOLARI

Cerca
Filters
Close

Herpes labiale

lunedì 21 novembre 2011

L’Herpes simplex di tipo 1 (HSV-1) è il virus responsabile delle tipiche lesioni erpetiche in corrispondenza delle labbra, herpes labiale, e delle zone adiacenti. L’Herpes simplex è un virus molto diffuso: il 90-95% della popolazione mondiale ne è portatrice sana e quindi in grado di trasmetterlo. Il 40-45% di questa, in seguito alla prima infezione, va incontro a manifestazioni ricorrenti di herpes labiale, intervallate da periodi di latenza. Il restante 45-50% della popolazione è portatore sano dell’herpes labiale: questo significa che, pur avendo contratto l’infezione virale, non ha manifestazioni a livello labiale ma può trasmetterlo ad altre persone.

Il contagio diretto e indiretto

Il contagio può avvenire per contatto diretto delle labbra, ossia attraverso il bacio, oppure in maniera indiretta: attenzione quindi alle posate o ai bicchieri utilizzati da chi manifesta le lesioni dell’herpes. I portatori sani sono i maggiori responsabili della trasmissione virale poiché la ignorano e possono non tener conto di determinate e necessarie accortezze.

Il primo contatto con l’Herpes simplex virus solitamente avviene nella prima infanzia, attraverso i baci della mamma oppure l’assaggio della pappa dallo stesso cucchiaio del bambino. I bambini hanno un sistema immunitario ancora in formazione, quindi non in grado di fronteggiare un’infezione come quella erpetica. Tuttavia, anche in età adulta può essere difficile difendersi dall’Herpes simplex virus. Le cause di un disequilibrio immunitario possono essere diverse: periodi di intenso stress, stanchezza, alimentazione non corretta, in prossimità del ciclo mestruale, l’abuso di farmaci, l’eccessiva o non corretta esposizione al sole e agli agenti atmosferici.

Vai ai Rimedi herpes labiale del catalogo Easyfarma

Perché l’herpes torna a manifestarsi?

L’Herpes simplex virus ha adottato una particolare strategia per assicurarsi la sopravvivenza e la replicazione all’interno dell’organismo umano. Dopo il primo contatto, indipendentemente dalla sua manifestazione, migra verso il sistema nervoso insediandosi nei gangli nervosi dorsali; lì rimane in forma latente, indisturbato, poiché né farmaci né anticorpi possono raggiungerlo. Ogni qual volta l’organismo si trovi in condizioni favorevoli all’agente patogeno, il virus torna indietro e provoca le tipiche lesioni erpetiche. La frequenza con cui l’Herpes simplex virus si manifesta varia da un individuo all’altro. Degli individui che non riescono a mantenere il virus silente, il 5% ha un episodio al mese, il 34% uno ogni 2-11 mesi, mentre per il rimanente 61% la manifestazione è annuale.

Considerando che il contagio, sia questo diretto o indiretto, avviene attraverso le labbra bisogna creare una barriera per impedire la trasmissione del virus. La barriera deve svolgere un’azione antivirale, che inattivi il virus HSV-1 inibendo la sua replicazione, e un’azione filmogena protettiva che isoli le labbra dall’ambiente esterno.


Sara Pietrantuono

Consulente dermocosmetico Easyfarma.it

Lascia il tuo commento