Spedizione GRATUITA a partire da 25 euro | Info WhatsApp 3809005503

Cerca
Filters
Close

Euchessina CM Per Il Trattamento Della Stitichezza Occasionale 18 Compresse Masticabili

Euchessina CM, è un trattamento di breve durata della stitichezza occasionale
SKU:: 022941076
€ 5,50

Euchessina CM Per Il Trattamento Della Stitichezza Occasionale 18 Compresse Masticabili

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO AIFA

INDICAZIONI:
Trattamento di breve durata della stitichezza occasionale.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR:
Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti; i lassativi sono controindicati nei soggetti con dolore addominale acuto o di origine sconosciuta, nausea o vomito, ostruzione o stenosi intestinale o delle vie biliari, ileo paralitico, infiammazione acuta del tratto gastrointestinale, sanguinamento rettale di origine sconos ciuta, grave stato di disidratazione, calcolosi biliare, insufficienza epatica, nei pazienti con condizioni addominali acute come appendicit e e gravi dolori addominali associati a nausea e vomito che possono es sere segni indicativi di gravi condizioni; controindicato in eta' pedi atrica; controindicato durante la gravidanza e l'allattamento; il medi cinale non e' controindicato per i soggetti affetti da malattia celiac a.

POSOLOGIA:
>>Compresse.
Adulti: da 1 a 2 compresse.
Bambini (al di sopra dei 3 an ni): da mezza a 1 compressa.
Le compresse sono divisibili per facilita re l'assunzione di dosi rifratte.
>>Gocce orali.
Adulti: da 5 a 10 goc ce.
Bambini (oltre i 3 anni): da 2 a 5 gocce.
La dose corretta del las sativo e' quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci soffici.
E' consigliabile usare inizialmente la dose minima pr evista.
Quando necessario, la dose puo' essere poi aumentata, ma senza mai superare quella massima indicata.
Assumere preferibilmente la ser a.
I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non piu' di sette giorni.
L'uso per periodi di tempo maggiori rich iede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso.
Ingerire insieme ad una adeguata quantita' di acqua (un bicchier e abbondante).
Una dieta ricca di liquidi favorisce l'effetto del medi cinale.

CONSERVAZIONE:
Questo medicinale non richiede alcuna particolare condizione per la co nservazione.

AVVERTENZE:
L'abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) , puo' causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, s ali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi essenzi ali.
Nei casi piu' gravi e' possibile l'insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia la quale puo' determinare disfunzioni cardiache o neur omuscolari, specialmente in caso di contemporaneo trattamento con glic osidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi.
L'abuso di lassativi, spe cialmente quelli di contatto (lassativi stimolanti), puo' causare dipe ndenza (e, quindi, possibile necessita' di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni int estinali (atonia intestinale).
Il trattamento della stitichezza cronic a o ricorrente richiede sempre l'intervento del medico per la diagnosi , la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapi a.
Prestare attenzione quando la necessita' del lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (freque nza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da piu' di due setti mane o quando l'uso del lassativo non riesce a produrre effetti.
I paz ienti con rari problemi di origine ereditaria di intolleranza al frutt osio non devono assumere il medicinale a causa della presenza del sorb itolo.
E' inoltre opportuno che i soggetti anziani o in non buone cond izioni di salute consultino il medico prima di usare il medicinale.
So no stati riportati casi di capogiri e/o sincope in pazienti che hanno assunto sodio picosolfato.
I dati disponibili su questi casi suggerisc ono che gli eventi potrebbero essere correlati a sincope da defecazion e (o sincope attribuibile allo sforzo evacuativo), oppure ad una rispo sta vasovagale al dolore addominale correlato alla costipazione, e non necessariamente all'assunzione del sodio picosolfato stesso.

INTERAZIONI:
I lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell'intestino, e q uindi l'assorbimento, di altri farmaci somministrati contemporaneament e per via orale.
Evitare quindi di ingerire contemporaneamente lassati vi ed altri farmaci: dopo aver preso un medicinale lasciare trascorrer e un intervallo di almeno 2 ore prima di prendere il lassativo.
Il lat te o gli antiacidi possono modificare l'effetto del medicinale; lascia re trascorrere un intervallo di almeno un'ora prima di prendere il las sativo.
L'uso continuato del medicinale potrebbe aumentare la risposta dei pazienti agli anticoagulanti orali e modificare la tolleranza al glucosio.
L'assunzione concomitante di diuretici o adrenocorticosteroi di e di dosi eccessive di farmaco puo' comportare un aumento del risch io di squilibrio elettrolitico.
Tale squilibrio, a sua volta, puo' com portare un aumento della sensibilita' ai glicosidi cardioattivi.
La so mministrazione concomitante di antibiotici puo' ridurre l'effetto lass ativo del farmaco.

EFFETTI INDESIDERATI:
Come tutti i medicinali, il prodotto puo' causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.
Le reazioni avverse sono di seguito elencate per classificazione per sistemi e organi e per fr equenza, secondo le seguenti categorie: molto comune (>= 1/10); comune (>= 1/100, < 1/10); non comune (>= 1/1.000, < 1/100); raro (>= 1/10.0 00, < 1/1.000); molto raro (< 1/10.000); non nota.
Disturbi del sistem a immunitario.
Non nota: ipersensibilita', edema angioneurotico e reaz ioni cutanee.
Patologie del sistema nervoso.
Non comune: capogiri; non nota: sincope.
I fenomeni di capogiri e sincope che si verificano dop o l'assunzione di sodio picosolfato sembrano attribuibili ad una rispo sta vasovagale (conseguente, per esempio, al dolore addominale o all'e vacuazione delle feci).
Patologie gastrointestinali.
Molto comune: dia rrea; comune: crampi addominali, dolore addominale e fastidio addomina le; non comune: vomito, nausea.
Occasionalmente: dolori crampiformi is olati o coliche addominali, piu' frequenti nei casi di stitichezza gra ve.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:
Non esistono studi adeguati e ben controllati sull'uso del medicinale in gravidanza o nell'allattamento.
Pertanto il medicinale deve essere usato solo in caso di necessita', dopo aver valutato il beneficio atte so per la madre in rapporto al possibile rischio per il feto o per il lattante.
L'informazione sulla escrezione del sodio picosolfato nel la tte umano o animale e' insufficiente.
Il rischio per il lattante non p uo' essere escluso.
La decisione di continuare/interrompere l'allattam ento al seno o di continuare/interrompere la terapia con il farmaco, d eve essere presa dopo aver tenuto conto del beneficio dell'allattament o al seno per il bambino ed il beneficio della terapia con il medicina le per la donna.

Formato: 18 compresse masticabili

 

Euchessina CM Per Il Trattamento Della Stitichezza Occasionale 18 Compresse Masticabili

FOGLIETTO ILLUSTRATIVO AIFA

INDICAZIONI:
Trattamento di breve durata della stitichezza occasionale.

CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR:
Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipien ti; i lassativi sono controindicati nei soggetti con dolore addominale acuto o di origine sconosciuta, nausea o vomito, ostruzione o stenosi intestinale o delle vie biliari, ileo paralitico, infiammazione acuta del tratto gastrointestinale, sanguinamento rettale di origine sconos ciuta, grave stato di disidratazione, calcolosi biliare, insufficienza epatica, nei pazienti con condizioni addominali acute come appendicit e e gravi dolori addominali associati a nausea e vomito che possono es sere segni indicativi di gravi condizioni; controindicato in eta' pedi atrica; controindicato durante la gravidanza e l'allattamento; il medi cinale non e' controindicato per i soggetti affetti da malattia celiac a.

POSOLOGIA:
>>Compresse.
Adulti: da 1 a 2 compresse.
Bambini (al di sopra dei 3 an ni): da mezza a 1 compressa.
Le compresse sono divisibili per facilita re l'assunzione di dosi rifratte.
>>Gocce orali.
Adulti: da 5 a 10 goc ce.
Bambini (oltre i 3 anni): da 2 a 5 gocce.
La dose corretta del las sativo e' quella minima sufficiente a produrre una facile evacuazione di feci soffici.
E' consigliabile usare inizialmente la dose minima pr evista.
Quando necessario, la dose puo' essere poi aumentata, ma senza mai superare quella massima indicata.
Assumere preferibilmente la ser a.
I lassativi devono essere usati il meno frequentemente possibile e per non piu' di sette giorni.
L'uso per periodi di tempo maggiori rich iede la prescrizione del medico dopo adeguata valutazione del singolo caso.
Ingerire insieme ad una adeguata quantita' di acqua (un bicchier e abbondante).
Una dieta ricca di liquidi favorisce l'effetto del medi cinale.

CONSERVAZIONE:
Questo medicinale non richiede alcuna particolare condizione per la co nservazione.

AVVERTENZE:
L'abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) , puo' causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, s ali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi essenzi ali.
Nei casi piu' gravi e' possibile l'insorgenza di disidratazione o ipopotassiemia la quale puo' determinare disfunzioni cardiache o neur omuscolari, specialmente in caso di contemporaneo trattamento con glic osidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi.
L'abuso di lassativi, spe cialmente quelli di contatto (lassativi stimolanti), puo' causare dipe ndenza (e, quindi, possibile necessita' di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni int estinali (atonia intestinale).
Il trattamento della stitichezza cronic a o ricorrente richiede sempre l'intervento del medico per la diagnosi , la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapi a.
Prestare attenzione quando la necessita' del lassativo deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (freque nza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da piu' di due setti mane o quando l'uso del lassativo non riesce a produrre effetti.
I paz ienti con rari problemi di origine ereditaria di intolleranza al frutt osio non devono assumere il medicinale a causa della presenza del sorb itolo.
E' inoltre opportuno che i soggetti anziani o in non buone cond izioni di salute consultino il medico prima di usare il medicinale.
So no stati riportati casi di capogiri e/o sincope in pazienti che hanno assunto sodio picosolfato.
I dati disponibili su questi casi suggerisc ono che gli eventi potrebbero essere correlati a sincope da defecazion e (o sincope attribuibile allo sforzo evacuativo), oppure ad una rispo sta vasovagale al dolore addominale correlato alla costipazione, e non necessariamente all'assunzione del sodio picosolfato stesso.

INTERAZIONI:
I lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell'intestino, e q uindi l'assorbimento, di altri farmaci somministrati contemporaneament e per via orale.
Evitare quindi di ingerire contemporaneamente lassati vi ed altri farmaci: dopo aver preso un medicinale lasciare trascorrer e un intervallo di almeno 2 ore prima di prendere il lassativo.
Il lat te o gli antiacidi possono modificare l'effetto del medicinale; lascia re trascorrere un intervallo di almeno un'ora prima di prendere il las sativo.
L'uso continuato del medicinale potrebbe aumentare la risposta dei pazienti agli anticoagulanti orali e modificare la tolleranza al glucosio.
L'assunzione concomitante di diuretici o adrenocorticosteroi di e di dosi eccessive di farmaco puo' comportare un aumento del risch io di squilibrio elettrolitico.
Tale squilibrio, a sua volta, puo' com portare un aumento della sensibilita' ai glicosidi cardioattivi.
La so mministrazione concomitante di antibiotici puo' ridurre l'effetto lass ativo del farmaco.

EFFETTI INDESIDERATI:
Come tutti i medicinali, il prodotto puo' causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.
Le reazioni avverse sono di seguito elencate per classificazione per sistemi e organi e per fr equenza, secondo le seguenti categorie: molto comune (>= 1/10); comune (>= 1/100, < 1/10); non comune (>= 1/1.000, < 1/100); raro (>= 1/10.0 00, < 1/1.000); molto raro (< 1/10.000); non nota.
Disturbi del sistem a immunitario.
Non nota: ipersensibilita', edema angioneurotico e reaz ioni cutanee.
Patologie del sistema nervoso.
Non comune: capogiri; non nota: sincope.
I fenomeni di capogiri e sincope che si verificano dop o l'assunzione di sodio picosolfato sembrano attribuibili ad una rispo sta vasovagale (conseguente, per esempio, al dolore addominale o all'e vacuazione delle feci).
Patologie gastrointestinali.
Molto comune: dia rrea; comune: crampi addominali, dolore addominale e fastidio addomina le; non comune: vomito, nausea.
Occasionalmente: dolori crampiformi is olati o coliche addominali, piu' frequenti nei casi di stitichezza gra ve.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:
Non esistono studi adeguati e ben controllati sull'uso del medicinale in gravidanza o nell'allattamento.
Pertanto il medicinale deve essere usato solo in caso di necessita', dopo aver valutato il beneficio atte so per la madre in rapporto al possibile rischio per il feto o per il lattante.
L'informazione sulla escrezione del sodio picosolfato nel la tte umano o animale e' insufficiente.
Il rischio per il lattante non p uo' essere escluso.
La decisione di continuare/interrompere l'allattam ento al seno o di continuare/interrompere la terapia con il farmaco, d eve essere presa dopo aver tenuto conto del beneficio dell'allattament o al seno per il bambino ed il beneficio della terapia con il medicina le per la donna.

Formato: 18 compresse masticabili

 

 

Per ordini superiori a 25€:
 
- Spedizione ESPRESSA 24/48h GRATUITA 

- Spedizione in contrassegno (pagamento in contanti alla consegna): supplemento 5,00€
 
- Scelta del corriere preferito (BRT, GLS o TNT): supplemento 1,50€
 

 
Per ordini inferiori a 25€:

- Spedizione ESPRESSA 24/48 ore con scelta del corriere preferito: € 5,99

- Spedizione in contrassegno (pagamento in contanti alla consegna): supplemento 5,00€

 

RITIRO presso Farmacia Longo GRATUITO per tutti gli ordini 

 

 Per ulteriori dettagli sulle modalità di spedizione clicca qui.

 

Tutti i prodotti acquistati su Easyfarma.it vengono spediti da Farmacia Longo snc del Dr. Giuseppe Longo, farmacia storica del quartiere Esquilino di Roma online da oltre 10 anni.

Gli ordini vengono processati da personale qualificato e verificati dal nostro team di farmacisti.

Per qualsiasi informazione puoi contattarci in chat o via whatsapp al 3809005503.

Puoi pagare i tuoi prodotti in tutta sicurezza con...

 

- CARTA DI CREDITO: effettua transazioni sicure sul portale Gestpay di Banca Sella con la tua carta di credito (anche prepagata)

- PAYPAL: paga il tuo ordine in maniera sicura attraverso il tuo account Paypal

- SATISPAY: paga i tuoi acquisti online con l'App per i pagamenti mobili gratuita, sicura, semplice. Per maggiori informazioni visita il sito di Satispay.

- BONIFICO BANCARIO: invia il denaro a Farmacia Longo snc c/o Banca Intesa San Paolo IBAN: IT 71 F030 6903 2871 0000 000 4003 BIC: BCITITMM

- CONTRASSEGNO: paga il tuo ordine direttamente al corriere alla consegna (Supplemento € 5,00)

 

Scrivi la tua recensione
  • Pessimo
  • Eccellente